Vero & Falso

Vero & Falso

ALCUNI PREGIUDIZI DA SFATARE…
L’olio di oliva, tipico della dieta mediteranea, è molto diffuso in vaste zone del nostra paese. Nelle cucine del sud è certamente il grasso più usato, ma è comunque conosciuto e adoperato dappertutto. Circolano tuttavia molte leggende sul suo conto, che vale la pena smentire una volta per tutte. Vediamo le più sentite.

L’olio di oliva è piu grasso dell’olio di semi. FALSO.E’ un pregiudizio penalizzante, soprattutto in un periodo di generale attenzione alle calorie. In realtà, tutti gli oli contengono la stessa quantità di grasso (99%) e apportano 9 chilocalorie a grammo. E’ vero invece che il burro è meno calorico dell’olio, perchè contiene acqua (ma presenta altri svantaggi). L’olio di oliva non fa quindi ingrassare più dell’olio di semi : al contrario, poichè è più saporito e viscoso, se ne può usare di meno.

L’olio di oliva è più pesante, meno digeribile degli altri oli. FALSO.Al contrario, l’olio di oliva è il più digeribile di tutti: per questo è adatto anche alla dieta di bambini e anziani. Il pregiudizio negativo deriva probabilmente dal fatto che l’olio di oliva è molto aromatico e per questo il sapore il sapore permane più a lungo. L’olio di semi è più chiaro e meno saporito, ma non per questo più digeribile.

L’olio di semi è più adatto per friggere. FALSO.Friggere con l’olio di oliva (extravergine o meno) è certamente più costoso, ma più sano: l’olio di oliva infatti resiste molto meglio alle alte temperature. La pubblicità insiste molto sugli oli di semi che garantirebbero fritture “leggere”, ma questo non ha riscontri con la realtà. Tra gli oli di semi, il più adatto alla frittura è quello di arachide, oppure gli oli specifici da frittura.

Tutti i grassi di origine vegetale fanno bene allo stesso modo. FALSO.C’e una certa tendenza a credere che tutti i grassi di origine vegetale siano insaturi mentre quelli di origine animale siano saturi. Non è così. In realtà l’unica l’indicazione concreta che si può dare per distinguere i grassi ricchi di acidi grassi saturi, da quelli ricchi di grassi insaturi è questa: i grassi solidi a temperatura ambiente sono ricchi di insaturi, quelli liquidi a temperatura ambiente di insaturi. Tra i grassi vegetali solidi, possiamo citare quelli di cocco e di palma.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Privacy & Cookie Policy

Chiudi